martedì 1 gennaio 2019

K.M 4.0.

Cara Fantasia, mi son persa. Chiusa in una cella. Cara amica ho dimenticato i tuoi sguardi.E con te ogni realtà che portavi in grembo. Ti ho cercato e una volta trovata chiuso la porta in faccia.C'è un evoluzione che diverge nel bluff. Io sono rimasta indietro, ma non sufficientemente da trattenerti nel mio respiro vitale. Ho inghiottito scorie tossiche e ho rigettato ogni occasione vera di fuga. Noi dovremmo ricominciare a parlarci...


domenica 22 ottobre 2017

Finché seguirete l'onda dell' emozione e della sfida non potrete mai fallire


L' arrivo è sempre sulla penultima riga di un testo mai compiuto.

Sia nel sì ligio della brava bambina avida di approvazione che nel no della caotica luna avida di disapprovazione non troviamo dimora rassicurante.E la via di mezzo? Della via di mezzo tutti ne parlano, nessuno la trova.
La realtà contingente non lascia alternativa mentre ci inonda di gloria o di miseria.
L' essere umano vuole essere Dio. E Dio vuole essere umano.
Ma in brevi momenti di Epifania tutto è come deve essere e ci rendiamo conto che l' assoluto è nella ricerca .L' arrivo è sempre sulla penultima riga di un testo mai compiuto.


giovedì 26 maggio 2016

Tra le crepe del vento

"Già so che domani
saremo soli
Io e l'Altrove
che non transige
Senza te 
-ultima speranza-
che mi guardavi
forte
E mi portavi nel mezzo"




giovedì 31 dicembre 2015

Caro amico...


Caro amico del luogo tardivo,
Lì da te,
Io posso ancora
Cedere alla tentazione
Aprire le porte e guardare l'abisso ...
Vorrei poggiare la mia testa sul tuo tempio di lapidi
Sentire le ali dispiegarsi in un grande trionfo
Il tuo Amore fuggito dalle schiere di Sodoma,
non chiede un conto, non nutre disprezzo;
è Silenzio
cangiante
divenuto
vita
-risorge dalla terra che,
liberatasi dalla carne,
respinge ogni definizione -
Caro amico
Nel tuo fallimento
la virtù più grande.

lunedì 21 dicembre 2015

Cuore matto, cuore di trincea....

Cuore matto

Cuore di trincea

Siamo raggi d' inerzia

Che spezzano il vuoto

Prometeo ci fregò
Innalzandoci dalle radici verso il cielo


Cuore matto,
cuore di trincea
Goffamente reagisco con ingenui sorrisi
sperando di raccogliere qualche presenza

La solitudine che avanza non lascia spazio a cura.

K.M 4.0.

Cara Fantasia, mi son persa. Chiusa in una cella. Cara amica ho dimenticato i tuoi sguardi. E con te ogni realtà che portavi in grembo. Ti ...